ASSESSORE, HA ANCORA UNA ENORME FIDUCIA NEGLI UFFICI?

ASSESSORE, HA ANCORA UNA ENORME FIDUCIA NEGLI UFFICI?


Nel Consiglio Comunale del 31 Maggio c.a. l’assessore Giuliano Sanna (PSd’Az) rispose all’interrogazione del M5S confutando la nostra affermazione che i contratti di affidamento per la gestione di alcuni rifiuti fossero a durata biennale rinnovabile per altro biennio.

Sostenne con forza che non sussisteva alcun contratto e che le Determine dirigenziali fossero al massimo di durata annuale.  Affermò inoltre, con la medesima forza,  di avere massima fiducia nell’operato del dirigente e dell’ufficio che gestirono l’affidamento

Eluse molte domande nascondendosi dietro un perentoria richiesta di attenerci esclusivamente ai quesiti dell’interrogazione ed invitandoci a presentarne una ulteriore, più dettagliata

Decidemmo allora di seguire il consiglio dell’Assessore  e prontamente abbiamo presentato una nuova interrogazione, composta  di ben undici domande precise, le cui risposte avrebbero determinato la validità della nostra tesi, ovvero che tutto l’iter di affidamento era stato una farsa e che nell’aggiudicazione ad una sola ditta la si fosse favorita in modo davvero spudorato ed in spregio alle norme.

Nel consiglio del 20 Luglio, con le risposte alla nostra seconda interrogazione, assistiamo ad un colpo di scena!

Le dichiarazioni dell’Assessore cambiano completamente: gli uffici non avevano seguito le sue indicazioni politiche, contravvenendo di fatto con le Determine alla durata dell’affidamento da lui stabilita.

Bugie, omissioni o ingenuità? Non sarà facile scoprirlo!

Ma, caro assessore, chi deve vegliare sull’operato degli uffici? Chi deve controllare che le disposizioni politiche vengano eseguite? Che senso ha dare disposizioni politiche se poi non si controlla la loro esecuzione?

 

CARO ASSESSORE,  HA ANCORA QUELLA ENORME FIDUCIA NEGLI UFFICI?

NEL PIENO DOVERE DELLA SUA RESPONSABILITA’ POLITICA,

LI SORVEGLIA O NE SUBISCE L’OPERATO?

 

 

Precedente AVEVAMO RAGIONE NOI Successivo ... di interrogazioni e di consiglieri di maggioranza ...