CONSIGLIO COMUNALE DEL 14 SETTEMBRE 2017

APPROVAZIONE DEL RENDICONTO DELLA GESTIONE PER L’ESERCIZIO FINANZIARIO 2016.


scarica dal link sottostante
Resoconto_CC_14.09.2017


Ordine del Giorno:

  • PUNTO UNO O.D.G.: APPROVAZIONE DEL RENDICONTO DELLA GESTIONE PER L’ESERCIZIO FINANZIARIO 2016.

Interventi M5S

PRESIDENTE La parola alla Consigliera Sanna.

CONSIGLIERA SANNA Sicuramente sono apprezzabili i risultati per quanto riguarda la riscossione delle entrate e anche per la rinegoziazione dei mutui, di questo posso fare i complimenti. Quello che non è per me apprezzabile è invece il concetto, riportato più volte in questa gestione d’esercizio, che il risultato di questa Amministrazione, seppure positivo nella quota di 3.922.000 euro circa, non risulta comunque capiente ai fini dei fondi di accantonamento che sono obbligatori, come quello dei crediti di dubbia esigibilità, i rischi di esproprio, il contenzioso etc. Se questi fondi e questi accantonamenti sono obbligatori per legge, è come dire che io ho uno stipendio base di un milione e mezzo e che avrei sempre il saldo positivo, se non fosse se poi mi devo occupare di pagare magari l’affitto e il mutuo o avere poi soldi da parte per eventuali imprevisti in situazioni di economia domestica. Politicamente vi devo segnalare che ancora oggi purtroppo mi sembra che siamo la città delle proroghe. Lo siamo da anni, lo siamo per colpa delle Amministrazioni precedenti, però purtroppo lo siamo ancora. Parlo principalmente del bando dei rifiuti, delle proroghe infinite a Nuoro ambiente e anche dei vari bandi dei servizi sociali, come servizi di mense scolastiche, asili nido etc. La permanenza delle proroghe impedisce lo sviluppo della città; crea una situazione dove si manca assolutamente di competitività, dove le imprese vengono danneggiate, dove non c’è lo sviluppo cittadino e quindi nemmeno un risparmio di spese, perché comunque continuiamo a pagare anche per Nuoro Ambiente un importo sostanziale che magari con un nuovo bando potrebbe essere assolutamente rimodulato. Sulla valorizzazione e alienazione degli immobili, anche qua mi aspettavo dei risultati più concreti, perché penso per esempio che il Comune ancora paghi la locazione per i locali della polizia municipale in via Lamarmora. Apprezzabili gli elenchi, anzi spero di averli perché li ho persi, però siamo ancora un po’ in ritardo, nel senso che anche quest’anno spendiamo comunque per delle locazioni sulle quali magari si potrebbe risparmiare, e ancora non sappiamo quanto e come. Sulle partecipate vedo che il fondo a copertura perdita delle società partecipate non è stato costituito, mancando così come inserite voi nella delibera i dati definitivi della società. E qui siamo ovviamente ancora alle situazioni di stallo. Io sono d’accordo sul fatto che sulla biblioteca ci voglia una razionalizzazione, però penso anche che, per smetterla di tenere questa situazione di stallo che non fa altro che creare un buco economico ancora più grande, si potevano dare i soldi previsti fino ad ora, quelli spettanti all’ente, permettendo così che la biblioteca avesse il proprio bilancio e poi imporre o comunque iniziare a fare un discorso di razionalizzazione dei costi. Sull’università siamo ancora fermi sul dibattito tra fondazione e consorzio e tutto questo secondo me sta durando troppo, non fa bene alla città. Questi sono gli appunti che vi faccio.


Precedente Deposito Scorie Radioattive a Ottana? Successivo #NOSCORIEDAY