Consiglio Comunale di oggi 13/03/18

Argomenti trattati:

1.Mozione Azzeramento della tariffa TASI alle aziende agricole ubicate nel Comune di Nuoro che 
non usufruiscono dei cosiddetti servizi indivisibili.

La Mozione, presentata ed illustrata dalla Consigliera Chiara Flore, è sostenuta anche da una serie di fotografie, proiettate in aula, che ci mostrano la situazione delle strade extraurbane. E’ verissimo, i percorsi che vediamo sono dissestati e soprattutto pericolosi per chi li deve percorrere ogni giorno ed anche al buio. Il problema non è “fiscale”, né il disagio è economico e non è certo l’azzeramento della TASI la risposta adeguata alla situazione, anzi, azzerando il tributo, riduciamo le risorse economiche da destinare proprio a quei servizi. Riteniamo che l’azione da compiere sia un’altra, ovvero portare la difficile questione nei tavoli delle Commissioni e degli assessorati competenti per trovare una soluzione concreta. Il voto del M5S è stato contrario.


2.Mozione Tutela e valorizzazione chiesette Sa Itria e Santu Jacu in agro di Nuoro.

La Mozione, presentata dal gruppo consiliare PSD’AZ, impegnava il Sindaco e la Giunta, per il tramite degli Assessorati all’Ambiente, alla Cultura e ai Lavori Pubblici, e con il coinvolgimento delle Commissioni Consiliari competenti, a richiedere l’istituzione di un tavolo operativo, comprensivo, oltre che del Comune di Nuoro, anche  di Provincia, Regione e Soprintendenza, per il raggiungimento della messa in sicurezza delle due chiesette. Il voto del M5S è stato favorevole.


3.Mozione per il riconoscimento quale monumento naturale di “Sos Nodoso de Lallanu” – Loc. 
Sa ‘e Sos Frores/Predas Pintas, Monte Ortobene, ai sensi della LR 31/89.

Il M5S ha espresso voto favorevole per fare istanza alla Regione  affinché “Sos Nodoso de Lallanu” venga riconosciuto Monumento naturale. Così come disposto dalla Legge Regionale 31/89, un tale riconoscimento comporta maggiorazioni dei contributi regionali e favorisce quindi la fattibilità di interventi rivolti alla protezione naturale ed ambientale e consente, altresì, di concorrere all’assegnazione di ulteriori contributi specifici.


4.Proposta di programma integrato di riqualificazione urbanistica edilizia e ambientale del monte Ortobene. Il Piano Rimonte Deliberazione della Giunta Regionale n. 50/14 del 07.11.2017. Approvazione individuazione degli ambiti territoriali nei quali realizzare gli interventi di riqualificazione urbanistica, edilizia e ambientale del Monte Ortobene area a valenza 
ambientale caratterizzata dalla presenza di elementi infrastrutturali e insediativi. 


Con la Delibera di approvazione del Piano “Rimonte”, si approvava una richiesta di finanziamento alla Regione per l’importo di 3 milioni di euro. Oltre alla fondamentale possibilità di reperire risorse per il nostro Comune, abbiamo valutato altri punti a favore:

  • un programma integrato di riqualificazione del Monte Ortobene  progettato insieme al programma pluriennale di attuazione della Z.P.S.;
  • un Piano aperto e flessibile che ha una visione generale ed ampia dei diversi interventi da attuare;
  • la gestione compartecipata di pubblico e privato per una valorizzazione più efficace e vantaggiosa del sito e che, inoltre, solleva il Comune da un peso economico insostenibile per mancanza di risorse proprie;
  • la maggiore fruizione del Monte per noi nuoresi ma anche un impulso per lo sviluppo di un’attrattiva turistica di sport all’aria aperta;
  • infine, va dato atto di un merito: “Rimonte” è un Progetto “pronto” che poi trova un finanziamento e non, al contrario, un progetto da fare in fretta (e male) per inseguire il finanziamento. Il M5S ha espresso voto favorevole.

Per ciascuno dei punti all’ordine del giorno il voto espresso è scaturito da analisi, ragionamento e riflessione e sempre guidato da un profondo senso di responsabilità e attenzione per la nostra città.

Mara Sanna

Precedente Estrazione Scrutatori in quota M5S Comune di Nuoro Successivo CONSIGLIO COMUNALE DEL 13 MARZO 2018