Nuoro verso il dissesto finanziario

Nuoro verso il dissesto finanziario


chi paga gli errori? sempre i cittadini?

1

nuovologopiccoloComunicato su incontro debiti fuori bilancio del 28.10.2016

Il 28.10.2016 nella sala consiliare del Comune di Nuoro si è avuto un incontro con la partecipazione dei parlamentari e consiglieri regionali del nostro territorio. L’incontro è stato promosso dal sindaco Soddu per discutere delle criticità contabili del comune di Nuoro ed in particolare della grave situazione che si è creata con i debiti fuori bilancio.

Si è quindi analizzato come si deve far fronte al pagamento di 216 mutui con rate annue di 4.3 milioni a cui vanno aggiunti i 516 mila euro annui per i prossimi trent’anni dovuti al riaccertamento dei residui. Dei tanti debiti ben 30 milioni di euro sono dovuti a condanne per espropri eseguiti in modo errato.

Questo stato di cose determina una limitazione dei servizi da erogare ai cittadini per cui come M5S riteniamo positivo che questa amministrazione abbia coinvolto le forze politiche e i rappresentanti nuoresi nei vari livelli istituzionali.

Non siamo invece assolutamente d’accordo sul voler chiedere soldi pubblici senza fare le dovute verifiche sulle responsabilità che hanno portato Nuoro a questo stato di cose.

Siamo intervenuti nel dibattito evidenziando che la colpa non è della fatalità o del brutto destino ma è il risultato della incapacità di governo della cosa pubblica a cui devono seguire le dovute responsabilità. Denunciamo infatti che chiedere soldi senza effettuare le dovute analisi rischia di aggiungere spreco di soldi pubblici e sprechi decennali già vissuti.

Tutto questo il M5S lo denuncia in Consiglio comunale ogni qual volta viene a conoscenza di situazioni di spreco di soldi pubblici dovuto per incapacità che a volte richiederebbero verifiche di merito di altro tipo. Per esempio il debito fuori bilancio per milioni di euro a seguito dell’esproprio del terreno per costruire la strada di collegamento alla caserma dei vigili del fuoco che pure ha avuto una attenta valutazione anche in commissione di indagine conoscitiva.

Ricordiamo anche la denuncia per la galleria di Mughina in cui si è realizzata una opera che non ha tenuto conto del percorso storico del rio Thiesi determinando disagi ai cittadini e altri milioni di euro che occorrono per regolarizzare e avere la sicurezza di tutta l’opera.

Il M5S continua a chiedere come si possa avere la garanzia di spendere bene i soldi pubblici se non si fanno le dovute verifiche, altrimenti non si può capire come mai il comune di Nuoro sia finito in questa critica situazione di bilancio.

Portavoce M5S Nuoro

Tore Lai



Precedente Banchetto informativo #iovotoNO al referendum costituzionale Successivo Movimento 5 Stelle di Nuoro sorteggia gli scrutatori