Università nuorese tra polemiche e mancanza di idee

Università nuorese tra polemiche e mancanza di idee


Comunicato stampa

del 24.12.2016

consorzio-universitario-nuorese-edificio

La decisione della Regione di apportare dei tagli alla università nuorese dimostra ancora una volta la scarsa sensibilità verso le zone interne e documenta come la giunta regionale a guida PD non sappia dialogare in modo reale con i territori.

Dimostra inoltre come i rappresentanti del PD nuoresi in Consiglio regionale non sappiano o non vogliano rappresentare il loro territorio di appartenenza, testimoniando la lontananza della classe politica dai bisogni dei cittadini. Viene il sospetto che il PD voglia fare pagare ai nuoresi la sconfitta elettorale delle ultime comunali, con cui sono stati mandati a casa dopo decenni di gestione del potere che ha portato Nuoro al decadimento odierno.

La riflessione politica però deve andare un po’ più lontano. Il venir meno di finanziamenti pubblici a fiume, che hanno portato a sprechi e debito pubblico enorme, ha messo in evidenza quanto non fatto, da lungo tempo, dalla classe politica che non è stata capace di tradurre in servizi e strutture efficienti i tanti soldi pubblici spesi.

Mette anche a nudo la incapacità di portare avanti progetti seri e competenti per il rilancio delle zone interne, che non siano le solite parole vuote riguardo tavoli di concertazione con imprenditori e quant’altro.

La riforma degli enti locali è ferma da mesi ed anni senza alcuna proposta seria. Eppure il rilancio del territorio può e deve partire proprio dalla capacità di creare sinergie e collaborazione tra le varie istituzioni, ad iniziare da quelle locali.

La provincia o comunque tale livello di governo rimane una entità indefinita; Nuoro, che dovrebbe essere di impulso propositivo, non sa proporsi come forte polo di riferimento.

Il sindaco Soddu, oltre che lamentarsi dei mancati finanziamenti, deve rispondere della mancanza di progettualità della sua giunta sulla università nuorese come sulla biblioteca Satta, come soprattutto sul rilancio del territorio.

In fondo se il nuovo è chiedere solo finanziamenti pubblici sa tanto di vecchio.

Portavoce M5S Nuoro

Tore Lai

nuovologopiccolo


 

Precedente Sanità sarda commissariata per incompetenza Successivo Segnalazioni / Proposte